Sanità: Vincenzi (PD), “Assunzione di 85 medici e operatori sanitari nella ASL 5 di Tivoli”

La Regione Lazio ha autorizzato la Asl Roma 5 di Tivoli, ad assumere 85 persone tra dirigenti medici, operatori sanitari, personale infermieristico, per assicurare il pieno funzionamento dei servizi di assistenza e cura negli ospedali e nelle strutture sanitarie del territorio dell’area nord – est della provincia di Roma.

“Si conferma – spiega Marco Vincenzi, consigliere regionale del Pd, ricandidato alla Pisana – l’attenzione dell’Amministrazione Zingaretti a garantire elevati standard dei livelli essenziali di assistenza e soprattutto a mantenere un forte servizio sanitario pubblico, a tutela della salute dei nostri cittadini. Abbiamo riportato in ordine i conti della sanità attraverso il taglio degli sprechi e delle spese superflue. Oggi siamo in grado di assumere personale specializzato per evitare carenze di organico e consentire al sistema sanitario pubblico di rispondere ai bisogni sanitari della comunità tiburtina e dell’area sabina. Risultati che cinque anni fa non erano per nulla scontati, con una Regione sull’orlo del fallimento e la prospettiva decisa dal precedente governo regionale di centrodestra di chiudere ospedali di provincia a partire da Subiaco, Monterotondo e Bracciano. Gli ospedali li abbiamo tenuti aperti, sono stati rafforzati e ampliati i servizi sanitari offerti dalle strutture sanitarie pubbliche e presto usciremo dal commissariamento della sanità. E avremo così maggiore margine di manovra per programmare investimenti infrastrutturali, acquisto di macchinari per la diagnosi e cura, assunzione di personale. Fatti concreti che dimostrano la serietà dell’Amministrazione Zingaretti e del Partito Democratico”.

Nello specifico, l’assunzione di personale riguarda 7 dirigenti di anestesia e rianimazione, 5 dirigenti di chirurgia di accettazione e urgenza, 3 dirigenti di ortopedia e traumatologia, 3 dirigenti di chirurgia generale, 3 dirigenti di medicina interna, 2 dirigenti di nefrologia, 2 dirigenti di gastroenterologia, 2 dirigenti di pediatria, 3 dirigenti di neuropsichiatria infantile, 1 dirigente rispettivamente di igiene degli alimenti di igiene epidemiologia e veterinario, 6 dirigenti di radiodiagnostica, 2 dirigenti di organizzazione e servizi sanitari di base, 1 dirigente farmacista, 12 C.P.S. infermieri, 5 C.P.S. tecnici radiologi, 6 C.P.S. tecnici di laboratorio, 5 C.P.S. tecnici di riabilitazione psichiatrica e 15 operatori sociosanitari.